Aghi da ricamo per risultati perfetti

Occasionalmente dovete combattere con rotture del filo, “gomitoli di filo”, punti saltati, danni materiali, arricciamenti o un aspetto irregolare del ricamo? Un ago da ricamo scelto in modo errato potrebbe essere la causa di questo. Vi aiutiamo a trovare l'ago giusto per il vostro lavoro e vi diamo consigli e informazioni utili per ottenere sempre il miglior risultato di ricamo possibile.

Come faccio a trovare l'ago giusto per il mio tessuto?

La scelta dell'ago appropriato dipende dall’indumento da ricamare, dallo spessore del materiale, dal filo e dalle dimensioni del motivo.

 

Gli aghi per macchine da ricamo monotesta e multitesta si differenziano per

  1. la punta dell’ago
  2. lo spessore dell’ago
  3. il sistema di aghi (geometria del codolo piatto rispetto a quella del codolo tondo).

L'uso di un ago da ricamo adatto non solo riduce la quantità di lavoro e aumenta la produttività, ma può anche far risparmiare denaro. Scoprite gli aghi da ricamo di alta qualità e all'avanguardia per ottenere i risultati di ricamo che desiderate.

Scienza dei materiali - materiali tessuti o lavorati a maglia?

Il materiale da ricamare gioca un ruolo decisivo nella scelta dell'ago adatto. Con i diversi tipi di tessuti, una distinzione di base viene fatta approssimativamente tra materiali tessuti e lavorati a maglia:

Materiali tessuti

I materiali tessuti sono costituiti da fili verticali e orizzontali che si incrociano. Spesso sono sono dimensionalmente stabili e formano una superficie chiusa..

Materiali lavorati a maglia

I materiali lavorati a maglia sono costituiti da fili che formano maglie (punti) e che sono agganciati gli uni agli altri. Spessono sono molto flessibili ed elastici e hanno una superficie allentata e aperta.

Cosa ha a che fare il tessuto con l'ago da ricamo?

Per proteggere il tessuto e il disegno del ricamo da eventuali danni, i fili e i punti del tessuto devono essere spostati il più possibile quando viene inserito l'ago.

Di conseguenza, per le applicazioni di ricamo vengono utilizzate le cosiddette "punte rotonde", anche note come punte sferiche. Si differenziano per le dimensioni e la forma. Per semplicità, qui usiamo il termine "punta rotonda". Le punte rotonde con una sfera piccola spostano meno tessuto di punte rotonde con una sfera grande.

Ad esempio, se il tessuto è molto concentrato, l'ago sbagliato può causare rapidamente onde o fori nel materiale. In questo caso, usate un ago che sia il più “appuntito” possibile, come una punta rotonda con una sfera piccola (RG), che può facilmente penetrare nel tessuto.

 

 

Materiali tessuti allentati, elastici, invece, richiedono un ago con una punta leggermente rotonda, cioè una punta leggermente sferica / sferica media (FFG), che sposta i singoli fili ma non li perfora.

Una una punta leggermente sferica / sferica media (FFG) dovrebbe essere usata anche per materiale tessuto molto concentrato.

Il tessuto a maglia grossa, spesso chiamato “maglieria” e utilizzato per cardigan o berrettini di lana, è principalmente rifinito con patch. Se desiderate comunque applicare un ricamo diretto, si consiglia un ago “rotondo grande” o una punta sferica media / grande (FG).

 

 

Una regola generale:

Più la superficie è stabile e chiusa, più piccola è la punta rotonda. Più la superficie è flessibile e aperta, più grande è la punta rotonda.

1. Tutte le punte degli aghi in sintesi

Sommario - dal tessuto alla punta dell’ago

2. Il giusto spessore dell'ago per i risultati di ricamo desiderati

Oltre alla punta dell’ago, lo spessore dell’ago è determinante per la qualità dei risultati di ricamo. Le dimensioni del motivo, il filo e la densità del materiale determinano la scelta dello spessore dell'ago. Più fine è il tessuto e più piccolo e dettagliato è il motivo da ricamare, più fine dovrebbe essere l'ago.

Le informazioni sullo spessore sono metriche e sono indicate in scala 1/100. Un ago con uno spessore 65 misura quindi 0,65 mm di diametro nel suo punto più spesso. Gli aghi da 65 a 75 possono essere utilizzati come aghi “tuttofare” o come soluzioni per la maggior parte delle applicazioni.

 

Scaricate subito la nostra guida alla scelta degli aghi per avere una panoramica e le nostre raccomandazioni sui sistemi di aghi e sugli spessori per tutti i fili di Madeira disponibili.

Scaricate il Selettore ago

3. Due sistemi di aghi tra cui scegliere

La scelta del sistema di aghi dipende dalla vostra macchina da ricamo. Si distingue tra sistemi a codolo piatto e rotondo. Se non siete sicuri di quale sistema sia adatto alla vostra macchina da ricamo, contattate il produttore della vostra macchina.

Sistema di aghi DBxK5

Gli aghi DBxK5 a codolo tondo e stabile sono stati sviluppati appositamente per le macchine da ricamo industriali a una o più teste.

Sistema di aghi 130/705 H

Gli aghi a codolo piatto, facili da maneggiare, si fanno apprezzare quando vengono utilizzati sulle macchine da ricamo monotesta semi-professionali della Brother PR.

Find the right needle, suitable threads and other accessories in our shop

Consigli e suggerimenti per i migliori risultati di ricamo

Come impostare gli aghi da ricamo

È molto importante impostare sempre correttamente l'ago. Può aiutare l'utilizzo di un magnete posizionato sulla punta dell'ago. Troverete una scanalatura sull'ago per orientarvi. Questa scanalatura dovrebbe essere orientata in avanti con 5 gradi a destra in modo che il crochet possa afferrare facilmente il filo.

Sostituire gli aghi danneggiati

Un ago da ricamo deve essere cambiato dopo circa 8 ore di lavoro. Uno sfregamento eccessivo può causare danni al materiale e la rottura del filo. Gli aghi per applicazioni speciali possono essere utilizzati più a lungo grazie al loro speciale rivestimento.

Aghi per applicazioni speciali (SAN®)

Gli aghi SAN® (special application needles) sono particolarmente stabili e devono essere sostituiti meno frequentemente degli aghi standard. Per le macchine da ricamo offriamo il SAN1® della Groz-Beckert (un ago con una geometria del codolo particolarmente stabile per materiali espansi e ricamo di cappellini) e il SAN8® (ago con una cruna allungata). Lo speciale rivestimento in nitruro di titanio (GEBEDUR®) offre una maggiore protezione dall'usura e della punta.Gli aghi SAN® (special application needles) sono particolarmente stabili e devono essere sostituiti meno frequentemente degli aghi standard. Per le macchine da ricamo offriamo il SAN1® della Groz-Beckert (un ago con una geometria del codolo particolarmente stabile per materiali espansi e ricamo di cappellini) e il SAN8® (ago con una cruna allungata). Lo speciale rivestimento in nitruro di titanio (GEBEDUR®) offre una maggiore protezione dall'usura e della punta.

Consigli per il ricamo di cappellini

La scelta dello spessore dell’ago per i vari fili e spessori può differire nel ricamo di cappellini - se necessario, non usate l'ago più fine proposto in ogni caso, ma scegliete lo spessore successivo o anche quello immediatamente più grande. Se necessario, rivolgetevi al vostro fornitore di macchine per informazioni più dettagliate. Anche in questo caso raccomandiamo il SAN 1.

Avete ancora qualche domanda?

Nelle nostre FAQ abbiamo riassunto altri consigli e suggerimenti e molte risposte alle vostre domande sul ricamo.

 

Domande frequenti